cadute

Dal passeggino perché non legato, dal seggiolone per lo stesso motivo ma per fortuna la scivolata si è arrestata a meta’ strada tra la seduta ed il pavimento …fortuna o ciccie incastrate??? Poi dal divano mentre si avviava gattonando … preso al volo, stesso scatto di reni e acchiappato per una coscia mentre precipitava dal fasciatoio. L’ultima ieri mattina. Dormiva, anzi russava il Conte spaparanzato nel lettone, mi ero alzata da pochi minuti in punta dei piedi e sempre in silenzio avevo riempito la macchinetta del caffè, acceso il gas, preso la tazza per la mia colazione e BUM colpo secco dalla mia stanza. Lui per terra, neanche a dirlo… Precipitato di testa. Lacrimoni e un visetto che mi guardava e mi chiedeva perché, perché mi è arrivato in testa il pavimento??? Mi sono seduta sul letto mentre lo consolavo. Le gambe erano lì lì per mollarmi o meglio si ammollavano sotto il peso dello spavento preso. Diavolo, ma perché non piangi come tutti i bimbi quando non mi vedi invece di prendere l’iniziativa e venirmi a cercare??!?!

Advertisements

#Firenze: Fortezza significa forza. Adesso non più!

ho letto l’articolo del Fatto Quotidiano, ho letto tanti commenti sui social, ero schifata e triste, oppressa. Con il mio compagno ci siamo ripromessi di portare nostra figlia in palestra affinché impari l’autodifesa. Poi magari danza. Perché questo mondo, questa società, questa giustizia non ti difende. Non abbastanza. Anzi ti fa credere che un pò te la sei cercata. Mi ha fatto piacere leggere queste righe scritte proprio dalla protagonista di questa vicenda, una donna che non si nasconde e che con difficoltà neppure immaginabili cerca di rimettere insieme i pezzi. Buona fortuna grande donna, ti abbraccio forte. Ce la faremo un giorno, noi donne, a cambiare questa mentalità maschilista retrograda e medievale da caccia alle streghe.

Al di là del Buco

Le motivazioni della sentenza di assoluzione ai sei accusati (dapprincipio) dello stupro di gruppo alla Fortezza da Basso di Firenze hanno fatto molto discutere. Per il moralismoevidente e perché il giudizio sulla vita privata e sessuale della ragazza sembrerebbe la motivazione principale che ha indotto i giudici a non crederle. Di fatto i sei, condannati in primo grado, sono stati assolti in secondo grado. Sulla sentenza vi rimando al pezzo su Il Fatto Quotidiano che descrive alcuni dei motivi per cui i giudici hanno assolto i sei. Nel frattempo, mentre il web si divide in innocentisti e colpevolisti, è arrivata la mail della ragazza che ha denunciato lo stupro. La pubblico, così com’è. A lei va un grande abbraccio, ma proprio grande, con tutta la mia solidarietà. Buona lettura!

>>>^^^<<< 

Vorrei riuscire a scrivere qualcosa che abbia un senso ma non posso perché un senso, questa vicenda, non ce l’ha. Sono…

View original post 1,651 more words