Lunedì mattina

Manca poco. Lancio un urlo e me ne vado. Manca tanto così. Il PC si sta aggiornando da circa 20 minuti,  la clessidra gira gira ma non carica nulla. La collega mi ha già detto che non devo preoccuparmi che posso “riposare”. Lei è la primadonna e tutte le altre fanno da contorno. Sono capitata in un posto  di prime donne e soggetti accentratori. Non rientro in nessuna di queste categorie, che ci faccio qui? Domande senza risposta mentre la clessidra continua a girare. A vuoto.  Poi la giornata ingrana.  Piano piano. Sono già le 12. Mi accorgo che vorrei sentirmi importante e questa discrepanza con la realtà mi innervosisce. Mi piace notare le falle della facciata. Evidenziarle senza pietà, guardare i difetti strappando il velo della benevolenza. Un bagno di umiltà o semplicemente conoscere se stessi anche quando non piace ciò che si vede.

Advertisements

One thought on “Lunedì mattina

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s